cambiare vita: i 5 passi consigliati dai migliori psicologi americani 2


cambiare vita

cambiare vita

Cambiare vita attraverso le tecniche dei migliori psicologi

É capitato a tutti di dire o pensare, "voglio cambiare vita", o di dire a noi stessi "cosi non va, da oggi
cambio vita", purtroppo è sempre piú facile a dirsi che a farsi, allora cerchiamo di capire cosa consigliano i migliori psicologi americani sulll'argomento.
Vediamo adesso nel concreto quali sono i 5 passi che gli psicologi americani ti consigliano per cambiare vita ed avere un'esistenza migliore e pià completa.

Tu o il tuo mondo?

Se tu solo avessi un lavoro più interessante, abitassi nella casa con piscina dietro l’angolo, o se fossi sposato con Tizio piuttosto che Caio, saresti molto più felice, no? Attenzione: può darsi che stai semplicemente proiettando la tua confusione verso l’esterno. Se questo è il caso, ti sentirai insoddisfatto indipendentemente da quale sia la tua situazione.

Lo psicologo Barry Lubetkin, dice che una maniera di per identifica la fonte del tuo scontento è di fare chiarezza sulla tua situazione se ad esempio “sei stanco del tuo capo? Allora chiediti onestamente: ho già avuto problemi con delle figure autoritarie? Cambiare la maniera in cui reagisci al tuo capo avrà benefici superiori rispetto a uno scambio con un qualsiasi altro capo”.

Sempre sul campo lavorativo, lo psicologo Rober Leahy dice “ognuno di noi dovrebbe essere trattata con dignità, ma diverse persone pensano che il proprio lavoro debba sempre essere interessante e giusto” e continua “Devi utilizzare una strategia, dì a te stesso: parte del mio lavoro è noioso e il mio capo non è il massimo, ma devo essere gentile con lui”. Riaggiustando le tue aspettative riceverai meno delusioni. Questo potrebbe rendere il tuo lavoro decisamente migliore: un capo trattato con più rispetto può offrirti maggiori opportunità nel lungo periodo.

Quando Leahy iniziò il suo primo lavoro accademico, la sua fidanzata lo accusava di lamentarsi continuamente. Leahy allora iniziò a prendere nota di ogni lamentala su un diario, quando poi lo lesse si chiese “Queste lamentele mi stanno aiutando?”, la risposta fu chiaramente no. Allora si chiese “Ci sono delle azioni produttive che potrei fare per migliorare la situazione?”, lottare costantemente contro le sue lamentele lo portò a prendere costantemente iniziative che alla fine lo portarono a poter diventare professore nella British Columbia University (una delle migliori università al mondo).

Superare la paura del fallimento

Puoi lasciare il tuo lavoro in banca e aprire un negozio di antiquariato, o puoi andare in America e vivere con la persona che hai conosciuto online. Ma cosa succede se poi non funziona? Cosa diranno tutti? La paura della pubblica umiliazione ci può tenere al sicuro, se non addirittura farci felici? Lubetkin dice che dobbiamo chiederci “qual è la probabilità che la cosa che temiamo si realizzi? E se diventà realtà sarà cosi brutto come penso?”, la nostra mente tende ad andare automaticamente alla peggiore delle ipotesi. Ma anche cuori spezzati e fallimenti economici possono trovare un rimedio.

Quelli che ti possono giudicare probabilmente non noteranno neanche i tuoi errori. Se lo faranno però, saranno abbastanza inteligenti d agiudicare le tue azioni, e non te come persona. Problemi temporanei sono fondamentali per un successo a lungo termine, Lehay dice “Quando ero uno studente, un mio compagno prese una C in un progetto di economia in cui presentò una idea di impresa di spedizioni. Due anni dopo terminò l’università e creò la sua impresa FedEx” (FedEx è una delle più importanti imprese di spedizioni al mondo).

Abbraccia l’idea di Rischio e Novità

Ma anche se nessuno ti osserva, lanciarsi verso l’avventura ed esplorare nuovi territori può essere terrificante. “L’uomo tende a sovrastimare i rischi e pericoli”, dice Lubetkin “perché spesso i genitori, specialmente se super protettivi, ci insegnano che il pericolo va evitato a qualsiasi costo”

“Imputiamo molto potere a ciò che non conosciamo, perché lo sconosciuto è stato una minaccia per l’essere umano per quasi tutta la storia dell’uomo” dice Pelusi “Dare una giusta prospettiva a questa paura può aiutare. La verità è che non verrai mangiato da uno scuola se nuoti verso l’altra costa”.

Allo stesso tempo continua Pelusi “gli studi ci dimostrano come col tempo tendiamo a pentirci di ciò che non ci azzardiamo a fare, piuttosto di ciò che proviamo a fare e termina con un fallimento”.

Lubetkin raccomanda nell’indecisione di “scrivere tutti i pro e contro di ogni situazione e dargli un valore numerico in base a quanto sono importanti per te. Dopo di che dobbiamo anche valutare i nostri istinti di pancia, un buon modo e lanciare in aria una moneta e prendere nota di come reagiamo nel vedere risultato”

Crea  una nuova visione interna

Sills psicologo e scrittore consiglia di diventare dei maestri nell’ “arte delle possibilità” proiettando un nuovo te stesso nel grande schermo dei tuoi occhi mentali. “Se non ti senti al top, ci sono due modi in cui puoi scegliere di vederti. Uno è essere insoddisfatto esattamente come sei adesso. L’altro è una visione di te più accattivante.”  La maggior parte di noi sono in situazioni che non sono fantastiche, ma che nonostante tutto sono stabili, il che vuol dire che abbiamo bisogno di qualcosa a cui dobbiamo correre incontro e non solo una scusa da cui scappare via.

Se vuoi cambiare vita, il primo passo da fare è quello di focalizzarsi su cosa bisogna fare per risolvere la situazione piuttosto che lasciare che sia una sorta di difesa automatica a prendere il sopravvento. Sempre Sills dice “Dopo due pacchi di patatine, qualche show televisivo e magari un paio di scotch, non ti ricorderai più di quanto non ti piaccia il tuo lavoro, ma presto ti ritroverai obeso a pensare che sia la fonte di tutti i tuoi mali”.

Una volta che hai capito perché sei infelice, prova a rintracciare una qualche passione, Sills dice “prova a chiederti: Da ragazzo come vedevo il mio futuro da adulto?”. Se potessi creare uno scenario da sogno, chiediti “Quale dei miei amici ha una vita che mi piacerebbe vivere?” e “Se devo restare con questo lavoro o relazione, cosa vorrei cambiare e cosa vorrei tenere?”

L’immagine che creerai potrebbe risultare nella eccitazione di fare qualcosa di pratico, ma fare il primo passo sarà sempre difficile. È facile chiamare tua madre e lamentarti dicendo “ci puoi credere? Si è ubriacato nel giorno del mio compleanno” ma è difficile dire “è finita. Non chiamarmi mai più”.

Ti può interessare magari anche un articolo sull'auto accettazzione, sempre seguendo le tecniche di grandi psicologi o anche un articolo su come aumentare l autostima

 

Aspetta (e divertiti nello) sconforto

“Se vuoi un cambio nella tua vita, non aspettare fino al momento di sentirti completamente pronto”, dice Leahy, “perché questo momento non arriverà mai. Invece, sforzati di fare qualcosa che non ti va di fare, ogni singolo giorno. Dopo di tutto, se il obbiettivo è perdere 10 kg, dovrai costantemente rinunciare ai tuoi desideri per ottenerlo.” Leahy aggiunge “le persone di successo, non si divertono in ogni momento. Ma sentono di guadagnare potere quando si obbligano a fare ciò di cui c’è bisogno”.

“Questo genere di persone trova anche il modo di premiarsi per mantenere l’abitudine di fare compiti che non amano, e non si premiano solo in base al risultato. Abbracciano lo “sconforto produttivo”. Quando ti senti affamato e agitato perché non puoi prenderti un pezzo di dolce, ricordati che questo è un segno di vittoria” dice Leahy “magari hai già sentito qualche ballerino/a dire che si è allenato bene perché ha fatto male”.

Si sa che per cambiare vita serve tempo. Il corpo di un atleta e il capolavoro di un artista sono frutto del lungo periodo, non si ottengono nel breve. Ma per facilitare le cose, puoi dividere mentalmente il tempo che investirai nel tuo piano. Lubetkin dice “pensa al venditore che vuole vendere qualcosa che costa mille euro. Se incontra 10 clienti prima di riuscire a venderne una unità, ogni incontro avrà il valore di 100 euro, lo stipendio è solo ritardato.” E continua “tu puoi dividere il tuo obbiettivo di dimagrire in piccole parti, come ad esempio prendere una mela piuttosto che la barra di cioccolato”

cambiare vita seguendo i 5 passi consigliati dai migliori psicologi americani, sicuramente un buon modo dare un bel cambio alla tua vita potrebbe essere imparando l'inglese, e se hai dei dubbi controlla qual'è il grande segreto per imparare una qualsiasi lingua, moltissime persone hanno aumentato e migliorato la propria autostima e non solo imparando delle lingue
Cosa pensi di questi consigli su come cambiare vita? fammi sapere se ti sono stati utili o se ne hai degli altri che vuoi condividere con gli altri amici della pagina.
Inoltre come puoi vedere per scrivere gli articoli presenti in questo sito c'è bisogno di molta ricerca, se vuoi aiutarmi ad andare avanti condividi i contenuti sui tuoi social networks preferiti.

Ricordati che se vuoi puoi seguirmi su facebook, cosi come su twitter, su tumblr e su printerest. Cosi come puoi vedere i miei video su youtube, ricordati che iscriverti o lasciare un mi piace, mi aiuta molto a continuare col mio lavoro di divulgazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “cambiare vita: i 5 passi consigliati dai migliori psicologi americani