Autostima nei bambini: è un bene o provoca arroganza? 1


autostima nei bambini

AUTOSTIMA NEI BAMBINI

è un bene o provoca solo arroganza?

Dagli anni 70, nei paesi occidentali c’è stata una forte crescita nella preoccupazione di creare autostima nei bambini. I genitori hanno intuitivamente capito che un’alta autostima è la chiave per il successo, per la salute, per il benessere, e hanno provato a aumentare la loro autostima dicendogli che sono unici e straordinari.

Sfortunatamente, ci sono delle prove che proprio dagli anni 70, i giovani della società occidentale sono diventati sempre più narcisisti. La conclusione allora sembrerebbe ovvia: aumentare troppo l’autostima dei bambini, porta ad aumentare anche il loro narcisismo.

In una pubblicazione recente, Eddie Brummelman e i suoi colleghi hanno messo alla prova questa interpretazione. La conclusione di questo lavoro è che narcisismo e autostima sono molto più distinti di quanto l’istinto ci porta a pensare. In realtà, statisticamente parlando, la loro correlazione è molto debole. Narcisisti posso avere una bassa autostima, cosi come un’alta autostima non vuol dire automaticamente narcisismo.

I narcisisti tendono a sentirsi superiore agli altri, credono che hanno diritto a dei privilegi, e vogliono ammirazione. Pensano che il mondo sarebbe un posto molto migliore, se girasse tutto intorno a loro. E quando pensano che non è cosi, possono reagire aggressivamente.

Dall’altro canto, persone con alta autostima, si sentono soddisfatte con loro stessi come persona, ma non si vedono come migliori degli altri. Morris Rosemberg, fondatore del “self-esteem research”, disse “Quando ci interroghiamo sull’autostima, ci chiediamo se l’individuo si considera adeguato come persona, non se si considera superiore agli altri”.

Questa distinzione è la chiave per riconsiderare i nostri sforzi per aumentare l’ autostima nei bambini. Una volta che siamo in grado di riconoscere la linea sottile che divide sentimenti di superiorità e sentimenti positivi di adeguatezza, allora saremo anche in grado di aiutare i nostri piccoli a sviluppare una sana immagine di loro stessi.

La differenza tra una persona carismatica e una persona arrogante è la maniera in cui fanno sentire le persone attorno a loro.

Quali sono le differenze?

Perché qualche bambino crede di essere un dono di dio all’umanità, mentre altri si piacciono ma non si vedono superiori ai propri compagni? Narcisismo e autostima sono in parte ereditari, ma sono anche plasmate nelle esperienze d’infanzia. Brummelman dice “abbiamo studiato le origini nell’infanzia del narcisismo e dell’autostima, e abbiamo scoperto che sono abbastanza differenti”.

Il narcisismo è coltivato da una errata (eccessiva) valutazione dei genitori, Sigmund Freud diceva di questo genere di genitori “hanno la compulsione di assegnare ogni perfezione al bambino, cosa che un osservatore esterno non sarà in grado di fare in nessuna occasione,  e perdonano e dimenticano ogni suo difetto e problema.”

Magari ti può interessare leggere un aricolo su come cambiare l'immagine che hai di te e vivere meglio.

Brummelman dice “Questo genere di genitore sovrastima, sovra dichiara e soprattutto sovra ricompensa le qualità dei suoi bambini. Dicono che i loro figli hanno una ampia conoscenza di molti argomenti, anche argomenti che è impossibile che conoscano alla loro età. Inoltre sommergono il bambino con premi, anche quando non ha fatto cosi bene. Nel lungo periodo, questo genere di comportamento può insegnare al bambino di essere un individuo unico e straordinario.”

“L’autostima invece, è coltivata dal calore paterno e materno: i genitori esprimono affetto nei confronti del bambino e questo non ha nulla che vedere con sovra valutarlo. Genitori calorosi condividono con il bambino, felicità, mostrano interesse per le sue attività, e lo fanno sentire amato e apprezzato. Nel lungo periodo questo approccio può insegnare al bambino a vedersi come un individuo meritevole, ne meglio ne peggio degli altri.”

Conclusione

Per cui il narcisismo e l’arroganza non si costruiscono col semplice fatto di avere autostima. Crescono, dalle abitudini usate per creare autostima ma che in realtà creano narcisismo. Quando un genitore vuole aumentare l’autostima del bambino gli dice intuitivamente che è unico e straordinario, ma questo è esattamente la mentalità che serve per creare arroganza e narcisismo.

Il movimento a favore della creazione di autostima nei bambini ha ragione su un punto: l’autostima è importante, perché può portare felicità e una buona vita sociale. Però ricordiamoci che non è una panacea, che risolverà ogni problema nella vita del bambino..

D’altro canto questo movimento aveva torto su un altro punto di vista: costruire autostima in un bambino non è facile, piuttosto che limitarci di dire ai bambini che sono unici e speciali, dovremmo focalizzarci di più sul farli sentire amati ed apprezzati, in modo che crescano amando se stessi senza sentirsi superiore agli altri.

un modo per aiutare a creare autostima nel tuo bambino può essere facendogli imparare l'inglese.

Cosa pensi di questo articolo? fammi sapere se ti è stato utile in qualche modo o raccantami la tua esperienza.
Inoltre come puoi vedere per scrivere gli articoli presenti in questo sito c'è bisogno di molta ricerca, se vuoi aiutarmi ad andare avanti condividi i contenuti sui tuoi social networks preferiti.

Ricordati che se vuoi puoi seguirmi su facebook, cosi come su twitter, su tumblr e su printerest. Cosi come puoi vedere i miei video su youtube, ricordati che iscriverti o lasciare un mi piace, mi aiuta molto a continuare col mio lavoro di divulgazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Autostima nei bambini: è un bene o provoca arroganza?